Renzi a Confindustria Verona


facebook

renzi.squinzi-258

La presenza del Presidente del Consiglio Matteo Renzi all’assemblea congiunta di Confindustria Verona e Vicenza testimonia l’importanza che il Governo e il Partito Democratico ripongono nei confronti del Veneto, in particolare di Verona e Vicenza. Un interesse forte, perché il Premier e il Pd sanno bene che il Paese non riparte se il Veneto e il nord est non si rimettono in moto, se non ritorna nelle imprese del nord la fiducia nelle istituzioni e nella politica.

Per questo il Partito Democratico veneto e veronese non intendono cullarsi sugli allori del risultato elettorale, come affermato dallo stesso premier, ma ora vogliono meritarsi fino in fondo questo consenso, senza facili promesse o inutili slogan, ma con la serietà nell’impegno e con la tenacia nel cambiamento.

Ora il Partito Democratico veronese non intende sotterrare il tesoretto elettorale recentemente ottenuto, per recuperarlo alla prossima tornata elettorale, ma intende investirlo nella comunità veronese in proposte e progetti per far ripartire Verona da troppo tempo ferma e in continua difficoltà.

Cogliamo l’attimo di questa relazione positiva tra il Governo e il Paese, tra il Partito Democratico e Verona preparando un manifesto di una “Verona dei Lavori e dei Saperi” a forte vocazione europea e internazionale. Si è aperta anche a Verona una nuova stagione per il Partito Democratico, proviamo ora a convincere i veronesi con proposte e progetti alternativi, che anche a Verona si può cambiare.